Prima della somministrazione contattare un Centro Anti Veleni

C1-inibitore è indicato per il trattamento e profilassi pre-intervento degli episodi acuti di angioedema ereditario di tipo I e II (HAE).

Nome Commerciale:

Berinert

Principio Attivo:

Inibitore umano della C1-esterasi

Forma Farmaceutica:

Polvere e solvente per soluzione iniettabile/per infusione

Classificazione IPCS:

2

Indicazioni Terapeutiche:

Angioedema ereditario di tipo I e II (HAE). Trattamento e profilassi pre-intervento degli episodi acuti.

Farmacocinetica:

Il prodotto deve essere somministrato per endovena ed è immediatamente disponibile nel plasma con una concentrazione plasmatica corrispondente alla dose infusa.

Meccanismo d'Azione:

L’inibitore della C1-esterasi è una glicoproteina plasmatica con un peso molecolare di 105 KD ed una quota di carboidrati del 40%. La sua concentrazione nel plasma umano è di circa 240 mg/L. Oltre ad essere presente nel plasma umano, anche la placenta, le cellule epatiche, i monociti e le piastrine contengono inibitore della C1-esterasi. L’inibitore della C1-esterasi appartiene al sistema degli inibitori della serin-proteasi (serpina) del plasma umano come altre proteine tipo antitrombina III, alfa-2-antiplasmina, alfa-1-antitripsina ed altre. Fisiologicamente l’inibitore della C1-esterasi blocca la via classica del sistema del complemento inattivando le componenti enzimatiche attive del C1s e del C1r. L’enzima attivato forma un complesso con l’inibitore in un rapporto stechiometrico di 1:1. L’inibitore della C1-esterasi rappresenta, inoltre, l’inibitore più importante dell’attivazione da contatto della coagulazione inibendo il fattore XIIa ed i suoi frammenti. Oltre a ciò, a fianco dell’alfa 2 macroglobulina, rappresenta il maggiore inibitore della callicreina plasmatica. L’azione terapeutica di Berinert nell’angioedema ereditario è indotta dal ripristino dell’attività deficitaria dell’inibitore della C1- esterasi.

Preparazione e Diluizione:

Metodo di somministrazione: Istruzioni generali - La soluzione per Berinert da 500 U.I. deve essere limpida e incolore. - Dopo il filtraggio/prelievo (vedere di seguito) il prodotto ricostituito, prima della somministrazione, deve essere ispezionato visivamente per individuare l’eventuale presenza di particelle o di alterazioni di colore. - Non usare soluzioni torbide o contenenti depositi. - Ricostituzione e prelievo devono essere effettuati in condizioni asettiche. Usare la siringa fornita con il prodotto. Ricostituzione Portare il solvente a temperatura ambiente. Accertarsi che i cappucci di protezione a strappo dei flaconcini contenenti rispettivamente il prodotto e il diluente siano stati rimossi. Disinfettare i tappi con una soluzione antisettica e aspettare che questi si siano asciugati prima di aprire la confezione del Mix2Vial. - Aprire la confezione del Mix2Vial, staccandone la chiusura. Non rimuovere il Mix2Vial dalla confezione! - Posizionare il flaconcino del solvente su una superficie piana e pulita, tenendo il flaconcino ben fermo. Prendere il Mix2Vial insieme con la confezione e spingere la parte terminale dell’adattatore blu nel tappo del flaconcino di solvente. - Togliere con prudenza la confezione dal set Mix2Vial tenendola per l’estremità e sollevandola verticalmente. Assicurarsi di tirare verso l’alto soltanto la confezione e non il set Mix2Vial. - Posizionare il flaconcino del prodotto su un piano d’appoggio piano e stabile, capovolgere il flaconcino del solvente connesso con il Mix2Viale spingere la punta dell’adattatore trasparente sul tappo del flaconcino contenente il prodotto. Il solvente sarà automaticamente trasferito nel flaconcino del prodotto. - Trattenere con una mano il set Mix2Vial dal lato del flaconcino del prodotto, afferrare con l’altra mano l’estremità dal lato del flaconcino del solvente e svitare attentamente il set nei suoi due componenti. Smaltire il flaconcino del solvente con l’adattatore blu Mix2Vial attaccato. - Roteare gentilmente il flaconcino del prodotto con l’adattatore trasparente attaccato fino a quando la sostanza non è completamente sciolta. Non scuotere il flaconcino. -Aspirare aria in una siringa sterile, vuota. Usare la siringa fornita con il prodotto. Tenendo il flaconcino del prodotto in verticale, collegare la siringa al raccordo Luer Lock del Mix2Vial e iniettare l’aria nel flaconcino del prodotto Prelievo e somministrazione - Tenendo pressato lo stantuffo della siringa capovolgere il sistema e, risollevando lentamente lo stantuffo, aspirare la soluzione nella siringa. - Dopo che la soluzione è stata trasferita nella siringa, afferrare in modo fermo il cilindro della siringa (tenendo lo stantuffo della siringa rivolto verso il basso) e scollegare l’adattatore trasparente del set Mix2Vial dalla siringa.   La soluzione ricostituita per: - Berinert da 500 U.I. deve essere limpida e incolore. La soluzione deve essere iniettata o infusa e.v. lentamente. Berinert 500 può venire somministrato anche per infusione (4 ml/minuto).    

Posologia:

ADULTI: Trattamento degli attacchi acuti di angioedema: 20 UI per chilogrammo di peso corporeo (20 UI/kg p.c.). Profilassi pre-intervento degli attacchi di angioedema: 1000 UI meno di 6 ore prima di un intervento medico, dentale, o chirurgico. POPOLAZIONE PEDIATRICA Trattamento degli attacchi acuti di angioedema: 20 UI per chilogrammo di peso corporeo (20 UI/kg p.c.). Profilassi pre-intervento degli attacchi di angioedema: Da 15 a 30 UI per chilogrammo di peso corporeo (15-30 UI/kg p.c.) meno di 6 ore prima di un intervento medico, dentale, o chirurgico. La dose deve essere scelta tenendo conto delle condizioni cliniche (ad esempio, tipo di procedura e gravità della malattia).

Gravidanza ed Allattamento:

Gravidanza È disponibile una limitata quantità di dati che indicano che non c’è un aumento del rischio con l’uso di Berinert in donne in gravidanza. Berinert è un componente fisiologico del plasma umano, pertanto non sono stati condotti studi sulla riproduzione e sulla tossicità nello sviluppo in animali e non sono attesi effetti collaterali, nell’uomo, sulla fertilità, e sullo sviluppo pre- e postnatale. Pertanto Berinert deve essere usato in gravidanza solo se chiaramente indicato. Allattamento Non è noto se Berinert venga escretato nel latte materno, ma considerato il suo alto peso molecolare, è improbabile che Berinert venga trasferito nel latte materno. Tuttavia l’allattamento da parte di una donna sofferente di angioedema ereditario è discutibile. Occorre decidere se interrompere l’allattamento o la terapia con Berinert in considerazione del beneficio dell’allattamento per il bambino e del beneficio della terapia per la donna. Fertilità Berinert è un componente fisiologico del plasma umano. Pertanto non sono stati effettuati studi in animali sulla riproduzione e la tossicità nello sviluppo e non sono attesi effetti avversi sulla fertilità e lo sviluppo pre e post-natale.

Controindicazioni:

In pazienti con tendenza nota a reazioni allergiche, si devono somministrare profilatticamente antistaminici e corticosteroidi. In caso di comparsa di reazioni allergiche o anafilattiche si deve immediatamente sospendere la somministrazione di Berinert (ad es. interrompendo l’iniezione/infusione), ed intraprendere un adeguato trattamento terapeutico. Il trattamento terapeutico dipende dal tipo e dalla gravità dell’evento avverso. Si devono osservare gli attuali standard medici per il trattamento dello shock. I pazienti con edema laringeo richiedono un controllo particolarmente attento con la pronta disponibilità di un trattamento d’emergenza. Si sconsiglia l’uso di Berinert in indicazioni non approvate o nel trattamento della Capillary Leak Syndrome (CLS). Berinert contiene fino a 486 mg di sodio (approssimativamente 21 mmol) per 100 ml di soluzione. Questo deve essere tenuto in considerazione per i pazienti che seguono una dieta iposodica. Trattamento domiciliare e auto-infusione Ci sono pochi dati disponibili riguardanti il trattamento domiciliare e l’auto-infusione. Potenziali rischi associati al trattamento domiciliare sono correlati alla stessa somministrazione e alla gestione di reazioni avverse al farmaco, in particolare l’ipersensibilità. La decisione di passare al trattamento domiciliare del singolo paziente deve essere presa dal medico curante che deve assicurare che venga impartito al paziente un adeguato addestramento alla tecnica dell’auto-infusione ed effettuare un regolare e periodico controllo delle modalità di utilizzo. Sicurezza virale Le procedure standard per prevenire infezioni che risultino dall’uso di prodotti derivati da sangue o plasma umano comprendono la selezione dei donatori, il controllo delle singole donazioni e dei pool di plasma per la presenza di specifici marcatori di infezione e l’adozione di fasi di produzione efficaci per l’inattivazione/la rimozione dei virus. Ciò nonostante, quando vengono somministrati prodotti derivati da sangue o plasma umano, non può essere totalmente esclusa la possibilità di trasmissione di agenti infettivi. Ciò vale anche per virus sconosciuti o emergenti e per altri patogeni. I provvedimenti adottati sono considerati efficaci nei confronti di virus capsulati come HIV, HBV e HCV, e nei confronti del virus non capsulato HAV e del parvovirus B19. È da tenere in considerazione l’opportunità di un’appropriata vaccinazione (epatite A e B) per tutti quei pazienti che ricevono con regolarità/ripetutamente prodotti derivati da plasma umano. Si raccomanda in modo particolare che, ogni qual volta si somministra Berinert ad un paziente venga registrato sia il nome che il numero di lotto del prodotto, in modo da mantenere un collegamento fra il nome del paziente e il numero del lotto del prodotto.  

Effetti Collaterali:

G

Conservazione:

Berinert da 500 U.I.: Non conservare a temperatura superiore a 25°C. Non congelare. Tenere il flaconcino nella confezione di cartone per proteggerlo dalla luce.

Giacenze

Visualizza giacenza per

AUSL ROMAGNA

OSPEDALE "INFERMI" RIMINI

Formulazione Posizione Qtà Scadenza Note Aggiornamento
FL IV 500UI+ FL10ML+SET Farmacia Ospedale Rimini 2 31/10/2024 BERINERT 500 19/11/2022
FL IV 500UI+ FL10ML+SET Pronto Soccorso Rimini 2 31/01/2024 BERINERT 500 28/10/2022

Farmacisti

Elena Bagni
Farmacia Ospedaliera
lunedì-venerdì 8-17.30; sabato 8-13.30
elena.bagni@auslrn.net
0541-705560
0541-705562

Medici

Ilaria Tiraferri
Pronto Soccorso - Medicina D'Urgenza - 118
ilaria.tiraferri@auslromagna.it
3479287048

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI FERRARA

Formulazione Posizione Qtà Scadenza Note Aggiornamento
FL IV 500UI+ FL10ML+SET FARMACIA 2 30/09/2023 Berinert 15/11/2022
FL IV 500UI+ FL10ML+SET PRONTO SOCCORSO 2 30/09/2023 08/11/2022

Farmacisti

Brunella Quarta
Dipartimento di Biotecnologie Trasfusionale e di Laboratorio U.O. Farmacia Ospedaliera
b.quarta@ospfe.it
0532/238130
0532/238022
0532/239000
Il numero telefonico H24 è disponibile tutti i giorni durante l'apertura e chiusura del Servizio di Farmacia. Richiedere del farmacista di turno.

Medici

Roberto Zoppellari
Direttore Dipartimento Emergenza
zpr@unife.it
0532-236591
Antonella Tallarico
a.tallarico@ospfe.it
339-3678289